Finirà mai?

/ / Karate News
Le pratiche a due persone del Koryu Uchinadi

di Patrick McCarthy
traduzione di Marco Forti

Gli esercizi a due persone basati sulla resistenza passiva costituiscono una delle tre parti vitali del percorso pedagogico del Koryu Uchinadi.

Questo studio omote [表] è completato da altre due metodi di allenamento normalmente impartiti attraverso la trasmissione diretta [Jikiden/直伝]:  tali pratiche consistono in esercizi a due persone contro resistenza aggressiva e una forma di confronto free-style per testare l’efficacia delle applicazioni che chiamiamo Riai-kumite [理合組手].

Trovo le critiche dei miei detrattori  riguardo a questi meccanismi stupida o quantomeno estremamente ingenua!

L’intero processo rappresenta il percorso seguito in passato per favorire l’introduzione della pratica basata su premesse contestuali [HAPV o atti abituali di violenza fisica], acquisire familiarità attraverso l’allenamento non solo con le meccaniche di ciascun esercizio ma anche con le sensazioni che derivano dall’applicarlo contro diversi partner, ciascuno con le proprie capacità e abilità.

Mano a mano che un allievo procede nella pratica e nell’applicazione dei modelli difensivi, l’intero processo impone un graduale se non addirittura esponenziale adattamento alla resistenza aggressiva per poter migliorare abilità e funzionalità.

E qui si verifica il cosiddetto primo assioma della “Legge di Murphy”:  «Quel che può andar storto, andrà storto» non appena si passa ad un incremento dell’intensità.

Fortunatamente questo è anche il momento in cui il praticante scopre la differenza tra la propaganda stilistica riguardo l’apparenza “estetica” e la realtà di un’arte funzionale!

Quando le autorità affermano che la tradizione non deve MAI essere cambiata non si riferiscono al meccanismo ma all’apparenza “estetica”!

La tradizione È allenamento basato sui principi attraverso il ricorso a meccaniche immutabili e, per quanto il percorso pedagogico delineato nel Koryu Uchinadi non abbia il monopolio sulle leggi della natura, ci rende dannatamente sicuri di apprendere la reale essenza di questa legge della natura onorata dal tempo.

Sebbene non sia possibile stabilire un fattore tempo in riferimento a questa progressione, la stessa è comunque chiaramente delineata in quel che il concetto di Shuhari/守破離rappresenta: studiare dalla tradizione, rompere le catene della tradizione, trascendere la tradizione.

Chiunque non comprenda questo, non può certo capire la vera natura o il valore delle pratiche a due persone e tantomeno cosa sia realmente il Koryu Uchinadi!

Tutte le verità passano attraverso tre stadi

TORNA SU